Diego Moreno - Bella che incanta

E' online su YouTube il video di “Bella che Incanta”, regia di Davide Aronica. Protagonista del videoclip è lo stesso Diego Moreno che, dall’immagine quasi ipnotica di un quadro dall’intenso colore blu del mare per poi spostarsi alla propria finestra, viaggia con l’immaginazione lungo le bellezze del nostro Paese, che ormai fanno parte della vita dell’artista. Una serie di fotografie che ritraggono alcuni dei posti più belli e suggestivi di Italia, iniziano infatti a scorrere lentamente sullo schermo accompagnate dalle sentite ed emozionanti parole del cantautore.

Il 22 maggio esce “Bella che incanta”, secondo singolo estratto dal nuovo album di inediti in uscita in autunno

Dopo l’uscita del brano “Bella Chao” che ha riscontrato un ottimo successo di critica, il 22 maggio esce “BELLA CHE INCANTA” (Intemezzo / The Orchard), secondo singolo estratto dal nuovo album di inediti in uscita in autunno del compositore, cantante e chitarrista argentino (napoletano d’adozione) DIEGO MORENO!

“Bella Che incanta”, scritta dallo stesso Diego Moreno insieme alla cantautrice Gaia Cipollaro, rappresenta un inno alle bellezze dell’Italia. Una poetica dichiarazione d’amore al nostro Paese dell’artista di origine argentina, trasferitosi ormai da molti anni in Italia. Il brano, produzione esecutiva di Roy Tarrant, si caratterizza per un sound armonico impreziosito da un particolare arrangiamento che tende ad una sonorità quasi sinfonica, tra il pop e classico. L’arrangiamento del singolo è stato curato da Martìn “Tincho” Cabello.


Bella che incanta

[Testo Di Diego Lemmi - Gaia Cipollaro – SIAE]

A volte penso che
sei bacio in mezzo al pianto
stanotte sto da te
dormiamo sopra il fianco
… sei bella dalla riva...

Capelli d’alpi e ciel
sul viso dolce e bianco
quel verde intorno e
rossa appena ti guardo
… tra le dita …

Tu che nasci nel blu
e senza di te mai più
… color speranza
tu rifugio d’amor
baciata dal sol questa sei tu …

Stupenda voce che
nel cuore è ninna nanna …
non piangere se c’è qualcuno che ti lascia …
… sei arte sparsa … incanta!
Vera e viva!

Tu che nasci nel blu
e senza di te mai più
… color speranza
tu rifugio d’amor
baciata dal sol questa sei …

… storia d’amor, che ognuno vuol, penisola
respirare quell’aria che all’alba è libertà… tu che nasci dal blu…

Anima a galla … tu mia stella lassù vicina così sei qui,
sei un vento buono tu vestita di ma … le tue voluttà
questa sei tu … questa sei tu!

(c) Diego Lemmi Moreno. SIAE. All rights reserved worldwide.

Diego Moreno - Bella Chao

Esce il 3 aprile in tutto il mondo il singolo.

Il 3 aprile 2020 è prevista su Netflix l'uscita mondiale della quarta stagione della serie La Casa di Papel. Il brano musicale forse più emblematico, che ha contribuito fin dall'inizio al successo della serie, è la canzone popolare italiana Bella Ciao - che ha tra i suoi spunti d'origine un inno di resistenza partigiana risalente alla fine della seconda guerra mondiale.

Poche persone sanno però come ​​i produttori della serie sono arrivati a scegliere proprio quella canzone. Com'è cominciato il tutto? Ecco la storia...

Qualche anno fa, Roy Tarrant, eclettico produttore discografico (Stanley Clarke, Bobby Hutcherson, Classical Jazz Quartet, Tangerine Dream, Popol Vuh, The Rockets, Roberto Cacciapaglia...), stava pensando di pubblicare un album doppio basato sulla vita del leggendario Che Guevara. L'album doveva contenere non solo brani noti come "Venceremos", "Hasta Siempre Comandante'' e "El Pueblo Unido Jamás Será Vencido", ma anche materiale nuovo - l'intenzione era infatti quella di poter trasformare il progetto in una colonna sonora o in un musical. Molti artisti sudamericani vi avrebbero preso parte, cantando e suonando. Ciò che mancava era un direttore musicale ...

Fu a questo punto che si mise di mezzo il destino: Roy Tarrant conobbe il talentuoso musicista e compositore argentino Diego Moreno, residente in Italia e altrettanto eclettico ("TangoScugnizzo" - che mescola il tango con la musica napoletana; un disco con le poesie di Massimo Troisi in collaborazione con Enzo ''La Smorfia'' Decaro; le esibizioni con Michele Placido in ''Maria de Buenos Aires'' di Astor Piazzolla e i duetti con Fabio Concato ed Enzo Gragnaniello ...).

Fu proprio Diego che, in qualità di coproduttore (l'album è uscito col nome di The Diego Moreno Project), scelse di includere una versione molto intrigante di "Bella Ciao" - intitolata "Bella Chao'' - il cui testo non era una semplice traduzione in spagnolo ma veniva arricchito da un arrangiamento originale. Ciò che era davvero speciale, però, era la bellissima qualità ipnotica della musica, messa in evidenza dalla voce morbida e melodica di Diego. Nonostante la composizione fosse di dominio pubblico, la SIAE (Società Italiana Autori Editori) - in riunione straordinaria della commissione - ha riconosciuto la versione di "Bella Chao" di Diego come opera unica (per testo e sonorità) e gli ha attribuito diritti parziali. La canzone è stata inclusa nell'album - poi intitolato "Che Vive" - ma non ha mai avuto una promozione propria.

Ma, Incredibilmente, ha iniziato a vivere di vita propria, raggiungendo oltre 40 milioni di visualizzazioni su YouTube (principalmente generate dagli utenti diretti) e influenzando molte versioni (compresi i Gipsy Kings e Tom Waits) ma soprattutto è stato notata dai produttori di La Casa di Papel.

Diego non è mai apparso in un video di "Bella Chao" e il brano non è mai stato pubblicato come singolo ... fino ad ora...

IL VIDEO SU YOU TUBE IL 3 APRILE

IL SINGOLO IL 3 APRILE NEGLI STORES DIGITALI

"Bella Chao" sarà incluso come Bonus Track nel nuovo album di Diego Moreno ''Singoli'' in uscita in autunno. Ma questa è un'altra storia....


Bella Chao

[Testo Di Diego Lemmi – SIAE]

Esta mañana me he levantado
Oh Bella Chao, Bella Chao, Bella Chao, Chao, Ciao!
Esta mañana me he levantado …
Y he descubierto al Invasor.

Oh partigiano, me voy contigo
Oh Bella Chao, Bella Chao, Bella Chao, Chao, Chao!
... partigiano me voy contigo,
Porque me siento aquí morir!

Y si yo caigo en la guerrilla
Oh Bella Chao, Bella Chao, Bella Chao, Chao, Chao
… Si yo caigo en la guerrilla te dejare’ mi fusil.

Cava una fosa en la montaña
Oh Bella Chao, Bella Chao, Bella Chao, Chao, Chao …
Cava una fosa en la montaña
A la sombra de una flor ...

Así la gente cuando la vea …
Oh Bella Chao, Bella Chao, Bella Chao Chao Chao …
Así la gente cuando la vea gritará Revolución!

Ésta es la historia de un partigiano
Oh Bella Chao, Bella Chao, Bella Chao Chao Chao …
Es la historia de un partigiano
Muerto por la libertad.

E questo è Il fiore del partigiano Oh Bella Chao,
Bella Chao, Bella Chao, Chao, Chao …
Questo è Il fiore del partigiano morto per la Libertà …
E questo è Il fiore del partigiano
Muerto por la Libertad …
Ésta es la historia de un guerrillero …
Muerto por la Libertad!

(c) Diego Lemmi Moreno. SIAE. All rights reserved worldwide.


Diego Moreno - Biografia

Diego Moreno è un compositore, cantante e chitarrista argentino (napoletano d’adozione), che dal Sud America ha portato in Italia un linguaggio musicale originale e coinvolgente che lo contraddistingue.

Inizialmente leader del gruppo musicale Tawa, nel 2000 Diego Moreno ha intrapreso una carriera da solista pubblicando il suo primo EP “Diego Moreno - La vida es un Carnaval”, il cui brano omonimo è stato premiato a Miami come “Migliore versione alternativa”. Successivamente, il singolo “Ritmo Loco” ha raggiunto in poco meno di un mese le vette della Hit Parade spagnola (con più di 100mila copie vendute).

Nel 2004 ha pubblicato l’album “Tango Moreno” e l’anno successivo ha curato in Sudamerica la produzione discografica di “Ritmoloco: The 40 Greatest All-Time Latino Hits” e il progetto letterario, oltre che musicale, “La voce del Tango. Il mio Don Carlos Gardel” (edito oggi in Italia da Stampa Alternativa), un libro/CD sulla vita del più grande cantante di tango di tutti i tempi Carlos Gardel.

Successivamente, ha lavorato come direttore artistico del progetto “Che Vive! - Venceremos!," nel quale inserisce un suo inedito “A pesar de Todo” ed una sua originalissima versione in lingua spagnola della celeberrima “Bella Ciao” (Bella Chao), brano che ad oggi ha raggiunto oltre 40 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Seguiranno le pubblicazioni: “Clochard” (2007), concept - album scritto a quattro mani con il poeta e scrittore Michele Miscia; “Tango Scugnizzo” (2008), disco che unisce la magia del tango e al folklore della musica napoletana e che si aggiudica nel 2014 il Premio Masaniello e nel 2020 il Premio Nicolardi; “Regresaré” (2009); “Todos” (2016).

Parallelamente alla carriera da solista, Diego Moreno ha collaborato per diversi anni con Fred Bongusto curando gli arrangiamenti di più di 30 dei suoi brani, e ha partecipato alla realizzazione del progetto “Poeta Massimo” (Warner Music), poesie di Massimo Troisi musicate da Enzo Decaro.

Nel 2018 ha pubblicato il progetto “Che Bella Idea! Canzoni di BuOngustO”, un viaggio nella melodia italiana d’eccellenza, parte dell'opera di Fred Bongusto, in un percorso scintillante di bellissimi brani che hanno lasciato il segno nell'immaginario collettivo italiano e non solo. Album che ha come ospiti d’onore tra gli altri: Peppino Di Capri, Fabio Concato, Enzo Gragnaniello, Paolo Fresu, Maria Nazionale, Valentina Stella.

Nel 2019 ha girato l’Italia in tour interpretando come baritono i ruoli di Gorriòn Consueño e Elpajador nell’opera di Astor Piazzolla “Maria De Buenos Aires” insieme a Michele Placido, Alina Di Polito e Vincenzo Bocciarielli.